In volo con il falco sul deserto

Sentite cosa è successo al mio collega Giampaolo, anche lui nel team che segue Medio Oriente e Africa. Oggi pomeriggio sale sul volo Qatar Airlines, operativo tra City e Doha, Qatar. Si sta appisolando in attesa del decollo (bisogna sempre approfittare di ogni possibilità di schiacciare un pisolino in questo periodo….) quando vede arrivare un arabo vestito di bianco candido, con al polso …. un !!! Un vivo e vegeto intendo ! e l’arabo si siede proprio di lui. Dopo i primi 10 secondi di … incertezza …. per la propria incolumità, soprattutto per il capo, visto che il gli alitava proprio dietro …. Giampaolo chiede alla hostess qualche delucidazione, anche perchè l’arabo non parlava inglese. La hostess, per niente sorpresa, spiega che volare in con il proprio falco è del tutto normale in questa regione, il falco è molto tranquillo e non c’e’ nessun pericolo. Gli arabi locali spostano i da una regione all’altra per portarli a caccia …. ciascun falco ha un proprio passaporto (!) ed alcuni raggiungono un valore di 150.000 dollari !!! Sempre la hostess racconta che qualche tempo prima aveva accompagnato uno da in che portava con se 7 falchi, ed aveva ovviamente riservato TUTTA la Business Class, in modo da permettere ai falchi di sgranchirsi durante il viaggio … Giampaolo sgrana gli occhi ed è eccitato come un bambino; chiede se puo’ scattare una foto che vi riporto qui sotto. Grazie Giampaolo per la splendida avventura condivisa con noi !

hawk1.jpg

About furo66

Homo Sapiens 2.0 :: Marketer :: Digital Addicted :: Triathlete and Golfer :: Traveller :: Italian & European Citizen :: I enjoy my Life
This entry was posted in my lifestyle, Travel notes and tagged , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to In volo con il falco sul deserto

  1. Al tuo amico è andata meglio che al sottoscritto quando, nell’ultimo viaggio intercontinentale, si è sorbito per dieci ore un bipede a cui faceva difetto la toilette… No, meglio gli animali che certi uomini.

  2. Pingback: Coccodrillo di peluche e l’aereo resta a terra « Carta Straccia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *